logo Centro Trapianti



home<
   
  il Centro Trapianti
l'attività del Centro
la struttura
l'équipe medica
dove siamo
per contattarci


il Trapianto di Rene
informazioni
da dove iniziare
aspettando il trapianto
l'intervento
vivere con un trapianto di rene
il doppio trapianto

...da donatore vivente
informazioni
la valutazione del donatore
l'intervento sul donatore
l'intervento di trapianto
il trapianto ABO incompatibile
il trapianto cross-over

il Trapianto di Pancreas
informazioni
da dove iniziare
aspettando il trapianto
l'intervento
vivere con un trapianto di pancreas


L'inserimento in lista
procedure
modulistica

link utili
   
Il Trapianto di Rene da donatore vivente
intervento sul donatore


La preparazione
Se avete deciso di donare un rene a un vostro caro e siete stati ritenuti idonei alla donazione, potete iniziare la fase di preparazione all'intervento.
La data dell'intervento sarà decisa di comune accordo tra donatore, ricevente ed équipe chirurgica che eseguirà il trapianto.
Nel periodo che precede l'intervento, non dovrete fumare per almeno 2 settimane. Se siete in sovrappeso, dovrete dimagrire prima della donazione di rene.
Tutte queste avvertenze sono finalizzate alla vostra sicurezza in quanto riducono i rischi di insorgenza di complicanze
post-operatorie.

L'intervento

Sarete ricoverati il giorno prima dell'intervento.
Al momento del ricovero dovrete portare con voi i referti di laboratorio, le radiografie e l'ECG.
Dovrete inoltre accertarvi che il vostro stato di salute non sia cambiato rispetto all'ultimo controllo.
Sarete sottoposti ad una visita anestesiologica durante la quale vi verranno fornite tutte le informazioni riguardanti l'anestesia e il trattamento del dolore post-operatorio.
La sera prima dell'intervento vi verrà inserito nel braccio un ago-cannula intravenoso. Questa infusione di liquidi ha lo scopo di preparare il rene alla rimozione e al successivo trapianto.
scialitica
Quando sarete in sala operatoria, riceverete l'anestesia attraverso l'ago-cannula e velocemente vi addormenterete.
A quel punto, attraverso un catetere inserito nella vescica, verrà raccolta e misurata l'urina.
L'operazione chirurgica vera e propria, chiamata nefrectomia del donatore, durerà dalle 2 alle 3 ore e verrà eseguito per via laparoscopica.
Verranno eseguiti 4 piccoli fori nell' addome, in corrispondenza dei punti in cuivanno inseriti il laparoscopio (una piccola telecamera) e gli strumenti chirurgici.
Il rene viene rimosso attraverso un'incisione a livello addominale, sopra il pube, simile (anche se un po' più piccola) a quella che si effettua per il parto cesareo.
In rare situazioni è indicato procedere all’intervento per via tradizionale lombotomica, con incisione attraverso i muscoli, sotto l’ultima costa di destra o di sinistra; in caso di
complicanze intraoperatorie c’è la possibilità che il chirurgo
decida di convertire l’intervento in laparotomia, quindi
con una incisione mediana addominale.
Il chirurgo parlerà con i familiari quando l'intervento sarà terminato. I vostri familiari e amici potranno farvi visita quando verrete riportati nella vostra stanza di degenza.
Durante la permanenza in reparto, gli infermieri effettueranno controlli frequenti alla temperatura, alla pressione e al polso e vi inviteranno a tossire e a respirare profondamente per  facilitare la pulizia dei polmoni.
La prima medicazione verrà effettuata il primo giorno dopo l'intervento. Nello stesso giorno sarete già in grado di alzarvi dal letto e camminare.
La maggior parte dei donatori ha una degenza post-operatoria di 3-5 giorni.

> continua


































             
          intestazione